recensioni libri 

Giancarlo Trapanese 


Chi mi ha ucciso? - thriller metafisico, sospeso tra reale e fantastico - romanzo scritto da Giancarlo Trapanese
giancarlotrapanese@giancarlotrapanese.it
decorazione topright
decorazione bottomleft


news

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1
CHI MI HA UCCISO? A Teatro
CHI MI HA UCCISO? A TEATRO
UN PRODOTTO TUTTO MADE IN ANCONA

Ed è andata meravigliosamente...
Un grazie grande come il mondo alle ottocento persone che hanno deciso di vivere insieme a noi questo magico e folle fine settimana di Teatro.
E' stato emozionante, divertente e intenso.

"Benvenuti a teatro, dove tutto è finto ma nulla è falso!" dice il Grande Maestro Gigi Proietti.
Niente di più vero...

Prossimo appuntamento Domenica 7 maggio al Teatro "La Vittoria" di Ostra.
Foto Album

CHI MI HA UCCISO?
CHI MI HA UCCISO?
Ancona - Porto Vecchio, Molo Rizzo
Ti Ci Porto Festival 2017
Presentazione del libro "Chi mi ha ucciso?", commedia con delitto in tre atti.
Interverranno Grazia Barboni (chitarrista-cantante), Giampiero Piantadosi (regista-attore), Ettore Budano (attore)
Foto Album


decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

il blog di Giovanni

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Il blog più pungente della rete - Il blog di Giancarlo Trapanese

decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Giovanni Trapanese photographer fotografo avvocato

decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Gloria Trapanese psicologa clinica Ancora donna prevenzione

decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

copertine dei libri di giancarlo trapanese

decorazione topleft decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Chi mi ha ucciso? - Giancarlo Trapanese
La giusta scelta - Giancarlo Trapanese
Ascoltami - Giancarlo Trapanese
Ascoltami - Giancarlo Trapanese
Quella Volta che. . .avventure e ricordi di Alceo Moretti - 2010 - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Sirena senza coda - libro scritto da Giancarlo Trapanese e Cristina Tonelli
Da quanto tempo - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Luna Traversa - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Se son fiori... - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Calcio a 5 lo sport del 2000 - libro scritto da Giancarlo Trapanese
decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione 1-bottomright



lista recensioni

decorazione topleft decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Vedi tutte le recensioni

Chi mi ha ucciso?

Agnese Testadiferro
Andrea Marinelli
Antonio Luccarini
Benedetta Grendene
Elisa Frare
Francesca Cipolloni
Francesco Caferri
Giuseppe Campanelli
Laura Margherita Volante
Raimondo Montesi
Sergio Gigliati
Silvano Staffolani
Teodora Stefanelli
Valerio Calzolaio

La giusta scelta

Benedetta Grendene
Catiuscia Ceccarelli
Collettivo Idra
Cristina Tonelli
Giuseppe Modugno
Il Lucano Potenza
L'Azione Fabriano
Marco Mittica
Norma Stramucci

Madre vendetta

Adnkronos IGN
Annamaria Barbato Ricci
Antonio Luccarini
Cristina Tonelli
Edda Lavezzi Stagno
Francesco Greco
Gigi Avanti
Giorgio Iacobone
ilRestoDelCarlino.it Web
Luciano Gregoretti
Maria Lampa
Maria Rita Parsi
Moreno Giannattasio
Noodls Web
Norma Stramucci
Silvana Coricelli
Tito Stagno

Ascoltami

Antonio Luccarini
Chiara Giacobelli
Cristina Tonelli
CronacheMaceratesi.it Web
Giorgio Iacobone
ilRestoDelCarlino.it Web
laprimaweb.it Web
Lucio Zarletti
Paolo Pandolfi
viverecivitanova.it

Quella volta che. . .

Ferruccio De Bortoli

Sirena senza coda

Alessandro Moscè
Asmae Dachan
Chiara Giacobelli
Gian Paolo Grattarola
Giorgio Iacobone
IlMascalzone.it Web
IlQuotidiano.it Web
Michele Antognoni
Paolo Pandolfi
Raffaele Mazzei
RivieraOggi.it Web
SanMarinoRTV.sm
Silvana Coricelli
Sito del Comune di Venezia Web

Da quanto tempo

Alessandro Moscè
Anna Maria Ragaini
Asmae Dachan
Lucio Felici
Maria Lampa
Norma Stramucci
Paolo Parimbelli

Luna traversa

Alice Ragni
Antonio Luccarini
Anuska Pambianchi
Dr Antonio Bruni
Gigi Avanti
Giulia Ruffoni
Kruger Agostinelli
Maria Grazia Capulli
Mohamed Nour Dachan
Norma Stramucci
Sergio Angeletti
Sherif El Sabaie

Se son fiori

Enrico Capodaglio
Francesco Alberoni
Francesco D’Aniello
Giuseppe Possedoni
Silvana Coricelli
decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione 1-bottomright

decorazione black 4



recensione: Chi mi ha ucciso? (Teodora Stefanelli)

decorazione topleftdecorazione blank 1decorazione blank 2
decorazione blank 1

"Chi mi ha ucciso"? A Teatro - Recensione di Teodora Stefanelli per il giornale on-line Prima Pagina

 
"Chi mi ha ucciso": spettacolo sold out allo Sperimentale di Ancona
Grande successo per la prima dello spettacolo teatrale tratto dall'omonimo libro del giornalista e scrittore Giancarlo Trapanese, diretto da Giampiero Piantadosi e interpretato dalla Compagnia Teatro del Sorriso

Si conclude in uno scroscio di applausi lungo dieci minuti lo spettacolo “Chi mi ha ucciso“, un giallo teatrale, tratto dall’omonimo romanzo del giornalista e scrittore Giancarlo Trapanese, la cui prima si è tenuta al Teatro Sperimentale di Ancona sabato 1 e domenica 2 aprile.

In due sere lo Sperimentale si è riempito di ottocento persone, tant’è che durante la prima serata, il tutto esaurito ha costretto diversi spettatori a rimandare di un giorno la visione dell’opera.

Poco prima dell’inizio dello spettacolo, l’ideatore del libro, Giancarlo Trapanese, è passato a salutare il pubblico con un grande sorriso, spendendo qualche parola sul palco: «Sono emozionatissimo all’idea di vedere un lavoro teatrale tratto dal mio libro – ha dichiarato in sala prima che si spegnessero le luci – e mi rende orgoglioso sapere che, a partire dal romanzo, alla casa editrice, al regista, agli sceneggiatori, alle bellissime scenografie, fino alle maestranze, tutto quanto è fatto nelle Marche ed è marchigiano. E questo non può che farmi un immenso piacere. Ringrazio chi è venuto ad assistere oggi a questo spettacolo molto caro per me. Spero vi piaccia!».
Presente in sala anche l’assessore regionale alla cultura Moreno Pieroni: «Nel nostro territorio – dichiara – occorre fare di più per incrementare il patrimonio culturale. Coniugando cultura e turismo, soprattutto in questo brutto periodo post-sisma, si possono ottenere grandi risultati, e questa sera vediamo un esempio di ciò di cui parlo. Ringrazio Giancarlo e la compagnia per avermi invitato, il Comune di Ancona che ha patrocinato l’evento e vi porto i cari saluti del presidente della Regione Ceriscioli».

A rendere speciale l’opera in tre atti sono stati soprattutto gli attori della Compagnia Teatro del Sorriso e il regista-attore Giampiero Piantadosi, che, oltre a dirigere il lavoro, ha interpretato magistralmente il ruolo del maresciallo dei Carabinieri Braschi, uno dei protagonisti del mistero noir. La storia, infatti, è una sorta di thriller colto e narra di nove sconosciuti che si ritrovano in una lussuosa casa del ‘700 sperduta nel nulla. Tutti sono stati invitati a cena da un miserioso “Autore” e, solo alla fine, si scoprirà che quegli stessi invitati altro non erano che i protagonisti dei libri di quest’ultimo.
Vedendo lo spettacolo si intuisce fin da subito come l’opera sia molto dinamica e in continuo divenire: si gioca su stili e registri diversi, si passa dal comico al serioso, si toccano temi come il femminicidio, la vecchiaia, la giovinezza, i sogni, le speranze, i fallimenti e la relatività del tempo, per un mix vincente che colpisce subito il cuore dello spettatore.

di Teodora Stefanelli - 4 aprile 2017
Link recensione: Visita il link


Teodora Stefanelli sulla prima nazionale della commedia
Torna al menù recensioni

Info critico

Nome: Teodora
Cognome: Stefanelli
Web editor e Giornalista freelance
Sito Web: clicca qui
Teodora Stefanelli prima pagina giornale recensione

Teodora Stefanelli per Pima Pagina on-line

Web Editor, giornalista freelance, ha lavorato per SkyTg24 ed il Corriere di Bologna

Compra il libro:

link acquista
decorazione blank 2
decorazione blank 2decorazione blank 2decorazione bottomright

recensione: Chi mi ha ucciso? (Giuseppe Campanelli)

decorazione topleftdecorazione blank 1decorazione blank 2
decorazione blank 1

"Chi mi ha ucciso"? - Recensione di Giuseppe Campanelli sul giornale "La Cicala" - DLF

 
"La Cicala" - DLF Ancona

LETTI PER VOI di Giuseppe Campanelli

Per il suo decimo libro Trapanese ha voluto stupirci; si è allontanato dal filone classico dei suoi romanzi per avventurarsi in quello che dapprima sembra un normale racconto giallo, per poi deviare in una narrazione metafisica e surreale ancorché intercalata da precisi riferimenti scientifici. Non mancano tuttavia i luoghi e i tempi, lo scorrere e l'intreccio dei sentimenti, il tratto che delinea e scolpisce i diciannove personaggi che si ritrovano invitati in una villa da un fantomatico "Autore". Nessuno conosce il motivo dell'invito e nessuno, pur volendo, riesce ad allontanarsi dalla villa.
Un delitto incombe sugli invitati impegnati a distogliere i sospetti da sé. Ma la realtà, così come la verità, non è solamente una, ma è molteplice, gli universi di irrealtà si intrecciano e si confondono con la vita e i sentimenti, anche amorosi, dei protagonisti. Il finale, si capisce, è a sorpresa, e avidamente ci si arriva percorrendo i sentieri impervi dei tratti umani ed etici, cui lo scrittore per fortuna non rinuncia.

Giancarlo Trapanese, Chi mi ha ucciso?
Italic – Pequod, pg. 308, € 18.
Link recensione: Visita il link


Giuseppe Campanelli recensisce il romanzo
Torna al menù recensioni

Info critico

Nome: Giuseppe
Cognome: Campanelli
Giornalista
Sito Web: clicca qui
Giuseppe Campanelli Giancarlo Trapanese

"Chi mi ha ucciso?" - Giuseppe Campanelli

Lavora nella redazione del giornale locale "La Cicala - DLF" del dopo lavoro ferroviario di Ancona

Compra il libro:

link acquista
decorazione blank 2
decorazione blank 2decorazione blank 2decorazione bottomright

recensione: Chi mi ha ucciso? (Silvano Staffolani)

decorazione topleftdecorazione blank 1decorazione blank 2
decorazione blank 1

"Chi mi ha ucciso?" - Recensione di Silvano Staffolani

 
CHI MI HA UCCISO? recensione del libro di Giancarlo Trapanese

Metti che ti presentino un libro il cui soggetto è "invito a cena con delitto", la prima cosa che puoi pensare è che il tutto sarà estremamente banale e scontato visto quanti altrettanti scrittori si sono cimentati proprio con un argomento simile; può esserci la possibilità che, dato il punto di partenza, il tutto possa svilupparsi in maniera originale e/o comunque appassionare il lettore che viene a trovarsi tra le mani il volume scritto dall'autore Giancarlo Trapanese?
L'autore. . . e già, qui cominciano le prime sorprese perché abbiamo un autore certo che è proprio il suddetto giornalista scrittore ma, fin dalle prime pagine, si entra in contatto con un altro autore (e di quest'ultimo non ci è dato sapere il nome) ed è il misterioso latore delle lettere che alcuni personaggi hanno ricevuto, missive in cui li si invita a passare un fine settimana in una villa dove avrebbero ricevuto importanti comunicazioni a loro riservate. I personaggi. . .
ovviamente se c'è un autore ci sono anche i personaggi, si può però avere la certezza di sapere a quale categoria apparteniamo? Si capisce fin dalle prime pagine che non troveremo niente di così rassicurante come una storia già letta, e se ci si aspettava una rilettura del classico giallo con il maggiordomo che ha sempre tutte le colpe ebbene la sorpresa è doppiamente piacevole perché la storia prende subito strane pieghe, a volte metafisiche, e ogni qualvolta finalmente si ha la certezza di aver dissipato la matassa e scoperto per primo il perché. . .
ci troviamo di punto a capo. Non c'è il timore si svelare la trama se si racconta che, ebbene sì, c'è una villa isolata, ci sono gli invitati a cena e...c'è un delitto ma tutto questo diviene una sorta di ricamo intorno alle vicende che, in qualche modo sono vicende dove qualsiasi lettore può riconoscere un po' di sé stesso. I personaggi sono tutti ben identificati nei loro caratteri (sarà forse perché sono personaggi che provengono da altri libri?) e sembra di conoscerli da sempre, lo scrittore veramente grande è quello che con poche parole riesce a farti "vedere" ciò di cui sta parlando e in questo caso capiterà più volte di sentirsi osservatori presenti molto ma molto da vicino.
Le domande che man mano leggeremo nei dialoghi sono le stesse che spesso tutti noi ci facciamo, e magari alcune riflessioni ci aiuteranno ad avere alcune risposte che mai ci sono arrivate. Possiamo sentirci vicini a qualcuno distante nello spazio e/o nel tempo? Possiamo cambiare in qualche modo il nostro destino o influenzare quello di chi abbiamo vicino? E' data a tutti questa possibilità?
Giancarlo Trapanese prova a farci ragionare sull'argomento e fornisce alcune indicazioni utili affinché possiamo trovare la risposta più giusta per ciascuno di noi e che è possibile solo con la dovuta attenzione ai particolari che una vita troppo distratta spesso non considera. Partendo da quella che potrebbe sembrare dunque una banalissima cena con delitto si arriva a concepire una storia sorprendentemente originale dove il tempo e lo spazio si fondono e il presente corre il rischio di dilatarsi cancellando ogni possibilità di futuro, non è forse una paura comune?
Vi renderete conto una volta terminato il libro che è già tempo di riprenderlo in mano, perché i personaggi che ci hanno salutato solo alcuni istanti fa attendono solo noi per tornare in vita, mica per una stanca e inutile ripetizione bensì per una ulteriore "parallela" possibilità.

Buona lettura.

Silvano staffolani
Link recensione: Visita il link


Silvano Staffolani recensisce il romanzo
Torna al menù recensioni

Info critico

Nome: Silvano
Cognome: Staffolani
Musicista - Chitarrista
Sito Web: clicca qui
Email: clicca qui
Silvano Staffolani

"Chi mi ha ucciso?" di Giancarlo Trapanese

Nato ad Osimo (AN) nel 1967, giusto in tempo per assorbire tutte le contestazioni del '68 a (sua) memoria futura; passa una infanzia serena fino all'incontro adolescenziale con la musica dei Ramones e dal quel momento niente sarà più come sembra. Una chitarra acustica è stato il primo strumento musicale ma a breve sarebbero arrivati i suoni elettrici e distorti.

Compra il libro:

link acquista
decorazione blank 2
decorazione blank 2decorazione blank 2decorazione bottomright

recensione: Chi mi ha ucciso? (Valerio Calzolaio)

decorazione topleftdecorazione blank 1decorazione blank 2
decorazione blank 1

"Chi mi ha ucciso?" - Recensione di Valerio Calzolaio

 
Recensione Chi mi ha ucciso?

2015 (e non solo). Una villa del ‘700 a un passo da luoghi lontani tra loro. Un Autore invita 19 personaggi di alcuni suoi libri a trascorrere due notti e tre giorni insieme, annunciando decisive rivelazioni con una lettera di convocazione perentoria e sibillina e fornendo un indirizzo periferico prossimo alle loro città. Arrivano alla spicciolata, il personale di servizio li accoglie con gentilezza, li sistema nelle camere, avvisa tutti che alle 19.30 ci sarà la cena collettiva e conosceranno lo stesso Autore. Scoprono che non possono più comunicare con l’esterno (cellulari e internet non funzionano, non ci sono telefoni fissi, radio o tv), che ognuno pensa di essere vicino casa (per quanto vivano in Sicilia, Lombardia o in altre regioni), che ognuno ha appena lasciato date di epoche differenti, dal 1970 a oggi (talora essendosi già conosciuti in periodi diversi e sapendo che qualcuno di loro era poi morto), che non possono andarsene, i vialetti del parco riportano sempre verso l’edificio, alla fine. Sono sospesi in una indefinita dimensione spazio-tempo, però vivono emozioni, si consolidano o nascono relazioni personali e sociali, per un paio di coppie forse si può addirittura parlare di un nuovo amore. Durante la cena capiscono poco, il giorno dopo potranno individualmente parlare con l’Autore prima dell’incontro che, nelle attese, dovrebbe sconvolgere le loro vite. Se non che, anche all’Autore la situazione sfugge di mano, si comincia a morire, il maresciallo dei carabinieri Luigi Braschi e l’amico caposervizio Rai Giorgio Catanese conducono le indagini, deduzione-induzione-abduzione non basteranno a risolvere il caso.
Il giornalista marchigiano Giancarlo Trapanese (Ancona, 1954) lavora alla Rai, per dieci anni ha scritto romanzi e racconti, i cui personaggi principali raccoglie qui insieme per un riuscito divertissement letterario. Narra in terza varia (più sugli ospiti che sull’Autore), al presente (qualsiasi esso sia). L’Autore ha capelli folti e brizzolati, è mancino, non risulta il proprietario della villa. Trapanese si diverte con il genere giallo: illustra alcune soluzioni pratiche del delitto della camera chiusa, richiama Eco e la semiologia per i metodi d’indagine, torna più volte sul binomio realtà – finzione per affrontare i punti di contatto fra universi paralleli, cura meticolosamente l’intreccio fra le singole biografie e la trama di questo giallo. Illustra principi della fisica (spazio, tempo, materia), della relatività, dei campi magnetici, della meccanica quantistica. Cita illustri scienziati e filosofi. Non arriva alla chimica, ma alla sensibilità vitale delle emozioni, all’amore, l’unica cosa trasversale a tutte le interpretazioni della realtà. La vita sarebbe un grande libro: persone, autori, lettori, personaggi, siamo tutti personaggi del libro, continuiamo a vivere, fare, scrivere, leggere e dovremmo (più e meglio) accettare l’altro (gli altri) come parte essenziale di noi. La chiave sta nei modi dei passaggi temporali: un dipinto, un amplesso. Segnalo la famosa veggente Pasqualina Pezzola di Civitanova, a pag. 68. I tortellini in brodo sono fatti in casa, l’abbinamento del vino non è specificato.

Valerio Calzolaio
Link recensione: Visita il link


Valerio Calzolaio fa la recensione del libro
Torna al menù recensioni

Info critico

Nome: Valerio
Cognome: Calzolaio
Giornalista
Sito Web: clicca qui

"Chi mi ha ucciso?" - Valerio Calzolaio

Laureato in Scienze Politiche, per molti anni è stato consigliere comunale a Macerata dove vive, deputato italiano

Compra il libro:

link acquista
decorazione blank 2
decorazione blank 2decorazione blank 2decorazione bottomright

recensione: Chi mi ha ucciso? (Elisa Frare)

decorazione topleftdecorazione blank 1decorazione blank 2
decorazione blank 1

"Chi mi ha ucciso?" - Elisa Frare scrive per "Il Resto del Carlino" Web

 
Alla Agatha Christie, un po’ fantascientifico: ecco il giallo di Trapanese
Link recensione: Visita il link


Università di Macerata - Il Resto del Carlino Web - Elisa Frare presentazione di Chi mi ha ucciso
Torna al menù recensioni

Info critico

Nome: Elisa
Cognome: Frare
Studentessa Università di Macerata
Sito Web: clicca qui
Elisa Frare

"Chi mi ha ucciso?" - Elisa Frare

Studentessa presso l'Università degli studi di Macerata, Mediazione, Storia, Filosofia

Compra il libro:

link acquista
decorazione blank 2
decorazione blank 2decorazione blank 2decorazione bottomright


 


presentazioni | libri