recensioni libri 

Giancarlo Trapanese 


Chi mi ha ucciso? - thriller metafisico, sospeso tra reale e fantastico - romanzo scritto da Giancarlo Trapanese
giancarlotrapanese@giancarlotrapanese.it
decorazione topright
decorazione bottomleft


news

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1
CHI MI HA UCCISO? A Teatro
"CHI MI HA UCCISO? A TEATRO
Macerata, Teatro Lauro Rossi

Domenica 26 Novembre, ore 17:15, la compagnia "Teatro del sorriso" e Giancarlo Trapanese presentano la commedia in tre atti, liberamente tratta dall'omonimo romanzo.
49° Festival nazionale premio Angelo Perugini
Presentazione


decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

il blog di Giovanni

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Il blog più pungente della rete - Il blog di Giancarlo Trapanese

decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Giovanni Trapanese photographer fotografo avvocato

decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Gloria Trapanese psicologa clinica Ancora donna prevenzione

decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

copertine dei libri di giancarlo trapanese

decorazione topleft decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Chi mi ha ucciso? - Giancarlo Trapanese
La giusta scelta - Giancarlo Trapanese
Ascoltami - Giancarlo Trapanese
Ascoltami - Giancarlo Trapanese
Quella Volta che. . .avventure e ricordi di Alceo Moretti - 2010 - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Sirena senza coda - libro scritto da Giancarlo Trapanese e Cristina Tonelli
Da quanto tempo - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Luna Traversa - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Se son fiori... - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Calcio a 5 lo sport del 2000 - libro scritto da Giancarlo Trapanese
decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione 1-bottomright



lista recensioni

decorazione topleft decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Vedi tutte le recensioni

Chi mi ha ucciso?

Agnese Testadiferro
Andrea Marinelli
Antonio Luccarini
Benedetta Grendene
Elisa Frare
Francesca Cipolloni
Francesco Caferri
Giuseppe Campanelli
Laura Margherita Volante
Raimondo Montesi
Sergio Gigliati
Silvano Staffolani
Teodora Stefanelli
Valerio Calzolaio

La giusta scelta

Benedetta Grendene
Catiuscia Ceccarelli
Collettivo Idra
Cristina Tonelli
Giuseppe Modugno
Il Lucano Potenza
L'Azione Fabriano
Marco Mittica
Norma Stramucci

Madre vendetta

Adnkronos IGN
Annamaria Barbato Ricci
Antonio Luccarini
Cristina Tonelli
Edda Lavezzi Stagno
Francesco Greco
Gigi Avanti
Giorgio Iacobone
ilRestoDelCarlino.it Web
Luciano Gregoretti
Maria Lampa
Maria Rita Parsi
Moreno Giannattasio
Noodls Web
Norma Stramucci
Silvana Coricelli
Tito Stagno

Ascoltami

Antonio Luccarini
Chiara Giacobelli
Cristina Tonelli
CronacheMaceratesi.it Web
Giorgio Iacobone
ilRestoDelCarlino.it Web
laprimaweb.it Web
Lucio Zarletti
Paolo Pandolfi
viverecivitanova.it

Quella volta che. . .

Ferruccio De Bortoli

Sirena senza coda

Alessandro Moscè
Asmae Dachan
Chiara Giacobelli
Gian Paolo Grattarola
Giorgio Iacobone
IlMascalzone.it Web
IlQuotidiano.it Web
Michele Antognoni
Paolo Pandolfi
Raffaele Mazzei
RivieraOggi.it Web
SanMarinoRTV.sm
Silvana Coricelli
Sito del Comune di Venezia Web

Da quanto tempo

Alessandro Moscè
Anna Maria Ragaini
Asmae Dachan
Lucio Felici
Maria Lampa
Norma Stramucci
Paolo Parimbelli

Luna traversa

Alice Ragni
Antonio Luccarini
Anuska Pambianchi
Dr Antonio Bruni
Gigi Avanti
Giulia Ruffoni
Kruger Agostinelli
Maria Grazia Capulli
Mohamed Nour Dachan
Norma Stramucci
Sergio Angeletti
Sherif El Sabaie

Se son fiori

Enrico Capodaglio
Francesco Alberoni
Francesco D’Aniello
Giuseppe Possedoni
Silvana Coricelli
decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione 1-bottomright

decorazione black 4


1

recensione: Luna traversa (Gigi Avanti)

decorazione topleftdecorazione blank 1decorazione blank 2
decorazione blank 1

LETTI PER VOI...LIBRI IN FAMIGLIA

 
La maestria narrativa di fatti, eventi ed episodi e l'accuratezza descrittiva del mondo interiore dei due principali protagonisti del romanzo, il mondo dei pensieri e il mondo delle emozioni di Elisabetta e Giulio, fa di questo romanzo una sorta di vademecum cui riferirsi per non cadere nella trappola del giudizio e della critica frettolosa (e non di rado proiettiva del proprio star male in relazione...o interpersonale o esistenziale) nei confronti degli altri. L'inclinazione al giudizio, alla mormorazione, alla critica, all'aver da ridire, al dover metter lingua su tutto e tutti toglie spazio, infatti, all'atteggiamento interiore della comprensione (quasi osservazione contemplativa del mistero del vivere...direi) rispettosa, empatica, tollerante degli altri, atteggiamento che costituirebbe l'habitat di una nuova cultura relazionale benefica per ognuno. Anche perché un saggio proverbio (quale proverbio non è saggio?) ammonisce argutamente: "Ne sa di più il matto in casa sua che il savio in casa d'altri".
La bellezza nascosta di questo romanzo del Trapanese (giornalista professionista, vicecaporedattore della sede Rai per le Marche , sposato, due figli, professore a contratto di teoria e tecnica del linguaggio radiotelevisivo all'Università di Macerata Scienze delle Comunicazioni) sta anche nell'essere riuscito ad insegnare qualcosa di bello senza averne avuto la pretesa ; ad insegnare cioè che il benessere relazionale (quello coniugale e quello di ogni altra natura...compreso quello di sé stessi con il proprio destino) scaturisce da un atteggiamento osservativo e riconoscitivo del positivo del proprio esistere personale e relazionale qui ed ora e non nell'atteggiamento teso a cogliere, a sottolineare, a rimarcare l'eventuale ombra o limite o difetto che ogni positivo porta fatalmente con sé. Il Trapanese riesce a convincere, attraverso il dipanarsi di una vicenda d'amore il cui finale è un vero colpo di genio..., che il benessere relazionale sta nell' accogliere e valutare piuttosto che nel giudicare e nell' aver da ridire...(pur a fini buoni e con le più buone intenzioni); consiste cioè nell'atteggiarsi interiormente ad essere e a funzionare più come cinepresa che non come mitragliatrice o etichettatrice di persone e fatti. Paradossalmente parlando, funzionare da cinepresa comporta di "riprendere" senza commenti o giudizi...laddove funzionare da "etichettatrice" o da "mitragliatrice" comporta di "riprendere" ...persone e situazioni con commenti, strali, frecciate, scudisciate, sottolineature, precisazioni...
Altre bellezze del romanzo si presentano al lettore attento come in un caleidoscopio di colori sempre cangianti...in maniera discreta, eppur sempre coinvolgente. Mi piace sottolinearne una, la bellezza della dimensione spirituale che si percepisce presente alla maniera delle cose dello spirito, cioè nascosta e invisibile. Dimensione spirituale (talvolta sottaciuta, se non addirittura snobbata da certa cultura narrativa e non) che getta una luce nuova sul groviglio talora veramente intricato di pulsioni, sentimenti e pensieri fino a far venire alla mente una osservazione di Carl Gustav Jung: "Tante nevrosi sono riconducibili ad un non risolto problema religioso". Un romanzo da leggere per godere di una storia ed anche per imparare (dal momento che "historia docet"...la storia insegna) dalla medesima a scrivere la storia quotidiana del proprio relazionarsi (amarsi) senza dover far troppo ricorso alla gomma da cancellare. Un romanzo utile a tutti, anche a chi fa della relazione d'aiuto (consulenti familiari, psicologi, terapeuti, educatori...) lo strumento principe per lenire le sofferenze talvolta sottili che caratterizzano talune relazioni personali e interpersonali.


Presentazione del libro Luna Traversa alla fiera di roma, tra gli intervenuti Maria Grazia Capulli
Torna al menù recensioni

Info critico

Nome: Gigi
Cognome: Avanti
Scrittore e teologo
Sito Web: clicca qui
Email: clicca qui
Gigi Avanti - Scrittore e teologo mistico

...note:

Avanti Giovanni Luigi (detto Gigi) nasce a Graffignana (Lodi) il 14 settembre 1943. Ha al suo attivo la pubblicazione di una ventina di libri sulle tematiche familiari relazionali educative con taglio psicologico-spirituale, di cui alcuni tradotti in lingua spagnola, portoghese, bulgara, rumena, polacca. Collabora a riviste quali SE VUOI, LA SACRA FAMIGLIA, VITA FAMILIARE, NOI GENITORI E FIGLI…Partecipa occasionalmente a qualche rubrica televisiva della TV di Stato e di SAT 2000 e alla RADIO SACRA FAMIGLIA IN BLU di Bolzano. Fa parte, insieme alla moglie Maria Petrini, della Consulta Nazionale della CEI per la Pastorale della Famiglia

Compra il libro:

link acquista
decorazione blank 2
decorazione blank 2decorazione blank 2decorazione bottomright

1

 


presentazioni | libri