recensioni libri 

Giancarlo Trapanese 


Chi mi ha ucciso? - thriller metafisico, sospeso tra reale e fantastico - romanzo scritto da Giancarlo Trapanese
giancarlotrapanese@giancarlotrapanese.it
decorazione topright
decorazione bottomleft


news

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1
CHI MI HA UCCISO? A Teatro
"CHI MI HA UCCISO? A TEATRO
UN PRODOTTO TUTTO MADE IN ANCONA

Ed è andata meravigliosamente...
Un grazie grande come il mondo alle ottocento persone che hanno deciso di vivere insieme a noi questo magico e folle fine settimana di Teatro.
E' stato emozionante, divertente e intenso.

"Benvenuti a teatro, dove tutto è finto ma nulla è falso!" dice il Grande Maestro Gigi Proietti.
Niente di più vero…
Foto Album

CHI MI HA UCCISO?
CHI MI HA UCCISO?
Ancona - Porto Vecchio, Molo Rizzo
Ti Ci Porto Festival 2017
Presentazione del libro "Chi mi ha ucciso?", commedia con delitto in tre atti.
Interverranno Grazia Barboni (chitarrista-cantante), Giampiero Piantadosi (regista-attore), Ettore Budano (attore)
Foto Album

CHI MI HA UCCISO? A Teatro
"CHI MI HA UCCISO? A TEATRO

Venerdì 7 Luglio a Falconara Marittima, nella suggestiva cornice della Corte del Castello, "Chi mi ha ucciso?", commedia con delitto in tre atti. . . .


CHI MI HA UCCISO? A Teatro
"CHI MI HA UCCISO? A TEATRO

Domenica 6 Agosto alla Mole di Ancona, "Chi mi ha ucciso?" a Teatro, commedia con delitto in tre atti. . . .



decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

il blog di Giovanni

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Il blog più pungente della rete - Il blog di Giancarlo Trapanese

decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Giovanni Trapanese photographer fotografo avvocato

decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

decorazione black decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Gloria Trapanese psicologa clinica Ancora donna prevenzione

decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione black 2

copertine dei libri di giancarlo trapanese

decorazione topleft decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Chi mi ha ucciso? - Giancarlo Trapanese
La giusta scelta - Giancarlo Trapanese
Ascoltami - Giancarlo Trapanese
Ascoltami - Giancarlo Trapanese
Quella Volta che. . .avventure e ricordi di Alceo Moretti - 2010 - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Sirena senza coda - libro scritto da Giancarlo Trapanese e Cristina Tonelli
Da quanto tempo - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Luna Traversa - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Se son fiori... - libro scritto da Giancarlo Trapanese
Calcio a 5 lo sport del 2000 - libro scritto da Giancarlo Trapanese
decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione 1-bottomright



lista recensioni

decorazione topleft decorazione black 1 decorazione black 1
decorazione black 1

Vedi tutte le recensioni

Chi mi ha ucciso?

Agnese Testadiferro
Andrea Marinelli
Antonio Luccarini
Benedetta Grendene
Elisa Frare
Francesca Cipolloni
Francesco Caferri
Giuseppe Campanelli
Laura Margherita Volante
Raimondo Montesi
Sergio Gigliati
Silvano Staffolani
Teodora Stefanelli
Valerio Calzolaio

La giusta scelta

Benedetta Grendene
Catiuscia Ceccarelli
Collettivo Idra
Cristina Tonelli
Giuseppe Modugno
Il Lucano Potenza
L'Azione Fabriano
Marco Mittica
Norma Stramucci

Madre vendetta

Adnkronos IGN
Annamaria Barbato Ricci
Antonio Luccarini
Cristina Tonelli
Edda Lavezzi Stagno
Francesco Greco
Gigi Avanti
Giorgio Iacobone
ilRestoDelCarlino.it Web
Luciano Gregoretti
Maria Lampa
Maria Rita Parsi
Moreno Giannattasio
Noodls Web
Norma Stramucci
Silvana Coricelli
Tito Stagno

Ascoltami

Antonio Luccarini
Chiara Giacobelli
Cristina Tonelli
CronacheMaceratesi.it Web
Giorgio Iacobone
ilRestoDelCarlino.it Web
laprimaweb.it Web
Lucio Zarletti
Paolo Pandolfi
viverecivitanova.it

Quella volta che. . .

Ferruccio De Bortoli

Sirena senza coda

Alessandro Moscè
Asmae Dachan
Chiara Giacobelli
Gian Paolo Grattarola
Giorgio Iacobone
IlMascalzone.it Web
IlQuotidiano.it Web
Michele Antognoni
Paolo Pandolfi
Raffaele Mazzei
RivieraOggi.it Web
SanMarinoRTV.sm
Silvana Coricelli
Sito del Comune di Venezia Web

Da quanto tempo

Alessandro Moscè
Anna Maria Ragaini
Asmae Dachan
Lucio Felici
Maria Lampa
Norma Stramucci
Paolo Parimbelli

Luna traversa

Alice Ragni
Antonio Luccarini
Anuska Pambianchi
Dr Antonio Bruni
Gigi Avanti
Giulia Ruffoni
Kruger Agostinelli
Maria Grazia Capulli
Mohamed Nour Dachan
Norma Stramucci
Sergio Angeletti
Sherif El Sabaie

Se son fiori

Enrico Capodaglio
Francesco Alberoni
Francesco D’Aniello
Giuseppe Possedoni
Silvana Coricelli
decorazione black 1
decorazione black 1 decorazione black 1 decorazione 1-bottomright

decorazione black 4


1

recensione: La giusta scelta (Norma Stramucci)

decorazione topleftdecorazione blank 1decorazione blank 2
decorazione blank 1

Recensione di Norma Stramucci - La giusta scelta

 
Sauro Rocchi, il protagonista dell’ultimo romanzo di Giancarlo Trapanese, La giusta scelta, PeQuod, 2013, vive un’avventura per la quale i confini tra il bene e il male non sono netti. La coscienza anzi giustifica la legittimità di un consistentissimo furto come riscatto da un sistema corrotto che gli ha impedito di affermarsi per le proprie capacità. Capacità che il mondo sarà poi costretto a riconoscere al punto di non poterne fare a meno. Bancario, Sauro Rocchi, con velleità informatiche, così come gli inetti sveviani, Alfonso ed Emilio ne avevano di letterarie. Ma inetto vincente, come Zeno Cosini, perché vincere equivale, checché se ne dica, ad avere un riscontro economico per quanto si è capaci di fare. L’inettitudine di Sauro domina per gran parte del libro e lo induce a sentirsi vittima della sfortuna che lo perseguita fino a che, attraverso il rapporto con una psicanalista, riesce a guardare le cose da prospettive anche diverse.
Bene e male.
Difficile non agganciare il concetto di una carriera (altrui) che procede grazie alle giuste conoscenze e protezioni ai dibattiti odierni sulla corruzione. Arduo il non desiderare di vivere in paese dove il vero valore è quello del merito. Bene e male dunque. Ma se Sauro non avesse optato per il male, per la scelta sbagliata, non avrebbe poi avuto l’opportunità di compiere la giusta scelta. Il lettore è coinvolto in pieno nel giudizio che l’autore invece non fornisce, limitandosi a delineare il quadro del “sistema” da un lato e della reazione ad esso dall'altro. Certamente la narrazione comporta che si faccia il tifo per l’eroe, sia nelle pagine in cui è l’inettitudine a prevalere, sia nelle altre dove cambia anche lo scenario e da Roma si finisce alle isole Cayman, un tropicale paradiso fiscale. Un ossimoro, le ultime due parole, che invita al paragone con l’approdo di Candido al Paese di Eldorado. Qui il denaro non ha nessuna importanza e dunque non vi è necessità né di carceri né di tribunali: le pietre preziose che tanto contano nel nostro mondo sono solo sassi. Nelle Cayman convivono invece fondali oceanici meravigliosi e numerosissimi istituti bancari. Il bene e il male. Ancora. Sarebbe stato felice Candido in Eldorado, se con sé avesse avuto l’amata Cunegonda. E non è felice Sauro ai Tropici perché gli mancano i propri affetti, abbandonati per una nuova, ricca identità. Bene e male. Il figlio di Sauro a un posto fisso preferisce il proprio sogno. Ma il sogno ha garanzie di successo solamente per una conoscenza fatta dal padre grazie ai nuovi soldi; altrimenti il ragazzo sarebbe rimasto nel “Buzzico” e, molto probabilmente, disoccupato a lungo.
Non giudica dunque Trapanese in questo libro che si legge tutto d'un fiato. Lo avesse fatto ne sarebbe scaturito un moralismo scialbo. Invita piuttosto a meditare: su ciò che è bene e ciò che è male. Appunto. E' qui la differenza tra l'invenzione letteraria e la vita reale: nell'una il male è lecito, nell'altra non dovrebbe esserlo mai.

NORMA STRAMUCCI

Info critico

 
Norma Stramucci Poetessa di Recanati
Nome: Norma
Cognome: Stramucci
Poetessa
Sito Web: clicca qui
Email: clicca qui

...note:

Poetessa, pubblica nel 1995 L'oro unto, edizioni Tracce, con una nota di Massimo Raffaeli. Nel 2000 Erica, nella collana "La scrittura e la storia" delle Edizioni Piero Manni, diretta dal Prof. Romano Luperini, e con introduzione dello stesso Luperini. Nel 2003, nella stessa collana e con uno scritto di Mario Luzi pubblica Del celeste confine. Nel 2008 Il cielo leggero, Azimut, con una nota di Massimo Raffaeli; infine, nel 2009, in prosa, Lettera da una professoressa, Manni, con una introduzione di Maurizio Viroli.

Compra il libro:

link acquista
decorazione blank 2
decorazione blank 2decorazione blank 2decorazione bottomright

1

 


presentazioni | libri